Cianf di Cianf
Ominide 69 punti

Canto XIX, Inferno, Divina Commedia


In prima mattinata del Sabato Santo del 9 aprile 1300, Dante e Virgilio entrano nella terza bolgia dell’ottavo cerchio, quello dei fraudolenti, composto da dieci malebolge. In questa bolgia, la terza, sono puniti i simoniaci. La loro pena è quella di star conficcati a testa in giù in fori della roccia, con piante dei piedi lambite da fiamme ardenti. Il contrappasso è per analogia: come in vita vollero riempire le borse di denaro, così ora sono rimborsati in buche; poiché capovolsero la legge di Cristo, ora sono capovolti.
Appena entrati, Dante viene colpito da uno dei puniti in particolare, poiché la sua fiamma rosseggia in modo più vivo e si agita più degli altri peccatori. Virgilio dà il permesso a Dante di avvicinarsi e di parlare con lui. Il poeta assume quindi una posizione di confessore, in quanto invita il peccatore ad ammettere i propri peccati. La situazione appare dunque rigirata, poiché il punito non solo è un membro ecclesiastico, ma addirittura un papa, ovvero Niccolò III. Il dannato è sottoposto quasi ad un processo di umiliazione, in più scambia Dante per Bonifacio VIII, che dovrebbe sostituirlo nella scomoda posizione. Questo è un abilissimo espediente narrativo che permette all’autore (Dante) di processare un papa, nonché acerrimo nemico, ancora in vita. Virgilio sollecita Dante a chiarire l’equivoco. Il peccatore quindi si rivela e fa una profezia post eventum, in cui annuncia l’arrivo di altri e due papi, uno peggiore dell’altro. Uno di questi sarà Clemente V, che corruppe per essere eletto papa. Da adesso il dialogo diventa più diretto e senza giri di parole, in più vengono usate parole volgari. Dante ribadisce la giustezza di tale pena nei confronti dei simoniaci. Virgilio, durante lo sfogo legittimo di Dante, resta in disparte e in silenzio per tutto il tempo. Al termine del discorso di Dante, il poeta viene abbracciato dalla guida, in segno di accordo e compiacimento. In termini allegorici, la ragione è soddisfatta dai progressi compiuti dall’uomo-Dante durante la via della salvezza.
Hai bisogno di aiuto in Inferno?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email