Ominide 4479 punti

La divina commedia appartiene alla letteratura allegorico- didattica come dimostrato dal fatto che Dante avesse letto molti bestiari nei quali si riscontra dietro l'aspetto esteriore della natura una realtà più profonda. Virgilio e Beatrice sono due figure chiave del poema infatti Virgilio è l'autore preferito di Dante e rappresenta la ragione mentre Beatrice è la donna di cui Dante è innamorato e rappresenta la sapienza teologica. Lo smarrimento individuale del poeta nella selva,inoltre,rappresenta quello dell'intera umanità e quindi uno smarrimento collettivo. Esso rappresenta la corruzione di Impero e Chiesa alla cui crisi coincide quella dei valori civili. Nel poema sono presenti profezie post-eventum come l'annuncio di un piano provvidenziale che è il veltro che interviene a punire coloro considerati responsabili della catastrofe morale ed a salvare l'intera umanità. La commedia è un'opera totalizzante poichè è una summa del pensiero e la letteratura medievali. Virgilio,Stazio e Catone indicano la rielaborazione dei valori umani che per Dante si trovava nell'Eneide. Quindi il poema presenta il pensiero cristiano misto a quello classico e ha a che dei collegamenti con la cultura araba come dimostrato dai rilevamenti di corrispondenze tra la commedia e il Liber de la Scala in cui si parla dell'ascesione di Meometto nell'Inferno e nel paradiso.Inoltre,alcune opere precedenti alla commedia hanno in comune la descrizione dei regni dell'aldilà,ma nessuna di esse è paragonabile a quella architettonica e ideologica realizzata da Dante.

Hai bisogno di aiuto in Divina Commedia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità