Ominide 470 punti

I legami intermolecolari

I legami intermolecolari posso essere di tre tipologie: legame dipolo-dipolo, legame a idrogeno o, raramente, legame dipolo-dipolo indotto.
Si dice Legame dipolo-dipolo, l'attrazione che si crea tra i poli di due molecole vicine.
Ovviamente questo tipo di legame è possibile solo tra molecole che si sono create attraverso il legame covalente e che siano eteropolari,ovvero abbiano un polo positivo o negativo.
Si dice legame a idrogeno, il legame tra molecole fortemente polarizzate che sono composte da idrogeno legato ad atomi piccoli e molto elettronegativi.

Un'esempio del legame a idrogeno è l'acqua, che deve la sua importante proprietà di capillarità alle forze molto potenti che legano tra di loro le molecole di H2O.
Il legame a idrogeno può avvenire anche con il fluoro e l'azoto al posto dell'idrogeno.
Il chimico London scoprì un tipo di forza, che successivamente prese il suo nome, che si manifestava tra i poli di due diverse molecole se avvicinate.
Queste forze di London sono però temporanea per cui il legame dipolo-dipolo indotto non ha alcuna instabilità se non all'interno di determinati ambienti creati in laboratorio.

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email