Video appunto: Come costruire la formula di un sale e acidi forti
Esempi su come costruire la formula di un sale • fosfato ferroso: Fe2+, il fosfato deriva dall’acido fosforico PO43-, quindi il sale è Fe3(PO4)2. Se non mi ricordo la formula del fosfato parto dall’anidride e dalle valenze come spiegato precedentemente; • periodato rameico: Cu2+, il periodato deriva dall’acido periodico, quindi lo iodio ha ultimo numero di ossidazione +7.
L’acido è quindi HIO4. L’anione è perciò IO4-. Il sale è quindi Cu(IO4)2; • solfato di ammonio: (NH4)2SO4 (lo ione ammonio si comporta come un metallo alcalino, NH4+).

Tale prefisso però decade perché la forma orto è l’unica che ha importanza biologica; si parla quindi di acido fosforoso. Con 2 o 1 molecola d’acqua si ottengono invece le forme meta e piro. P2O5+3H2O→H3PO4, questo è invece l’acido fosforico, dal quale deriva il tampone fosfato. N.B.: per ricavare il nome dell’acido è sufficiente calcolare la valenza di X e aggiungere il corretto prefisso. Sali
Imparare a memoria gli acidi forti: • acido cloridrico HCl; • acido bromidrico HBr; • acido iodidrico HI; • acido nitrico HNO3; • acido perclorico HClO4; • acido clorico HClO3; • acido solforico H2SO4.
Sostanze da conoscere: • ammoniaca NH3; • idrazina N2H4; • idrossilamina NH2OH; • ossido nitrico NO; • ossido nitroso/protossido di azoto N2O; • etilene/etene, che interviene nella maturazione dei frutti, C2H4; • acetilene/etino C2H2