Velocità di rezione

Per una generica reazione A-->B
v=variazione del numero di moli di B\intervallo di tempo
• Aumento di B e crescita di A
• la velocità diminuisce al progredire della reazione
• la tengente alla curva in un punto t è la velocità istantanea in quel t (derivata della conc. rispetto al tempo)
Per aA + bB-->cC + dD


La velocità di reazione dipende da:
• Energia di attivazione Ea
Modello collisionale: una reazione chimica avviene in seguito all’urto di due o più molecole con un energia superiore ad un dato valore minimo (energia di attivazione) e con un certo orientamento.
Complesso attivato: stato instabile in seguito agli urti in cui i legami sono indeboliti ma non rotti del tutto, si romperanno per formare i prodotti. Ha come energia quella dello stato di transizione (energia molto alta)

• Temperatura
Aumenta all’aumentare della temperatura (perché aumenta l’energia cinetica)
maggiore la temperatura, maggiore il numero di molecole che raggiunge l’energia di attivazione

• Concentrazione dei reagenti→ la velocità raddoppia al raddoppiare della conc di ciascun reagente quando l’altro è lasciato costante e così via: è direttamente proporzionale al prodotto delle concentrazioni (perché se aumento i reagenti aumento gli urti e quindi la velocità)
Per aA + bB-->cC + dD

Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email