Genius 16358 punti

Trascrizione e maturazione dell’RNA

le proteine determinano le caratteristiche morfologiche e funzionali delle cellule.
L’informazione chimica per la sintesi delle proteine è contenuta nel DNA, ma l’attuazione del progetto è affidata ai diversi tipi di RNA.
La prima fase della sintesi proteica consiste pertanto nella trascrizione delle sequenze nucleotidiche in una molecola di RNA definita RNA-messaggero(mRNA).
Le sequenze nucleotidiche dell’mRNA saranno poi “tradotte” nel citoplasma in sequenze rigidamente definite di amminoacidi, ovvero in proteine (colinearità gene-profeina).
DNA →mRNA →catene peptidiche
Un sol filamento della doppia elica del DNA viene trascritto (la trascrizione non procede però sempre sullo tesso filamento) e in direzione 5’-3’. La trascrizione avviene in modo continuo da un particolare sito iniziale, detto promotore, fino ad un sito terminatore e presenta caratteristiche comuni alla replicazione .
Gli enzimi che partecipano al processo e catalizzano la formazione dei legami fosfodiesterici sono RNA— polimerasi
Tutti gli RNA eucariotici vengono trascritti in forma di precursori e poi modificati in forme attive, dette mature. R. J. Roberts e P.A.Sharp (1993 nobel) con esperimenti complessi nel 1957 misero in evidenza che vi sono lunghe sequenze non codificanti per proteine ,dette introni, che si alternano a sequenze codificanti, dette esoni.
Gli introni vengono rimossi durante un processo definito di maturazione (spIicing); il precursore dell'mRNA maturo detto pre-mRNA oppure hnRNA,solitamente ha infatti una lunghezza decine di volte superiore a quella dell’mRNA maturo.
Hai bisogno di aiuto in Genetica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email