Sapiens 3012 punti

La visione binoculare

Nei vertebrati gli occhi possono essere posizionati nel capo in due modi diversi, gli erbivori hanno un occhio per ciascun lato della testa, mentre i predatori e gli onnivori hanno, come anche l'uomo, occhi frontali.
Gli occhi frontali hanno campi visivi leggermente diversi, ma ampiamente sovrapposti così da generare una visione binoculare.
La visione binoculare consente la percezione della profondità e la valutazione accurata delle dimensioni e della distanza di un oggetto. Queste prestazioni sono importanti per il gatto che vuole balzare sul topo o per la scimmia che salta di ramo in ramo.
Al contrario, gli occhi ampiamente distanziati degli erbivori hanno campi visivi scarsamente sovrapposti, la percezione accurata della profondità viene sacrificata a favore di un angolo di campo visivo vicino a 360 gradi.

Ciò consente a questi animali che sono frequentemente predati, di individuare il predatore da qualunque parte si avvicini.

Hai bisogno di aiuto in Evoluzione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove