Video appunto: Tipologie di batteri, respirazione cellulare, fermentazione, autotrofi ed eterotrofi

Tipologie di batteri, respirazione cellulare, fermentazione, autotrofi ed eterotrofi



Bisogna poi ricordare che i batteri vengono coltivati in laboratorio in capsule petri e possono essere:
• anaerobi obbligati se fanno solo fermentazione e per loro l’ossigeno è un veleno, come i clostridi e i metanogeni;
• anaerobi facoltativi se possono fare fermentazione o respirazione cellulare e quindi sopportano e sfruttano l’ossigeno, come l’escherichia coli;
• anaerobi aerotolleranti, se fanno fermentazione, ma sopportano la presenza di ossigeno;
• aerobi, come stafilococchi.

Respirazione cellulare
La respirazione cellulare è l’ossidazione di nutrienti organici per ottenere energia. Può essere aerobica se l’accettore finale è l’ossigeno molecolare, se invece fosse un composto inorganico, come un nitrato o un solfato, si parlerebbe di respirazione anaerobica.

Fermentazione


La fermentazione è un processo anaerobico individuabile ad esempio in batteri, che compiono la fermentazione lattica, o in funghi, come i lieviti, che compiono la fermentazione alcolica.
Organismi autotrofi ed eterotrofi
Gli organismi autotrofi traggono energia dall’anidride carbonica e da fonti inorganiche, al contrario degli eterotrofi che ricavano energia da fonti organiche reperibili nell’ambiente, da alimenti.
Rapporti tra procarioti ed altri organismi
Vi è un rapporto tra i procarioti e gli altri organismi perché vi sono dei batteri patogeni che infettano piante e animali.