Video appunto: Strategie riproduttive

Strategie riproduttive



Organismi eucarioti unicellulari si riproducono in maniera asessuata, attraverso la mitosi. In organismi pluricellulari semplici, come l’idra, la riproduzione asessuata è per gemmazione, la quale può però essere alternata a riproduzione sessuata mediata da cellule aploidi, i gameti.
La maggior parte degli organismi pluricellulari invece si riproduce attraverso riproduzione sessuata, i cui vantaggi sono la variabilità genetica, permessa dal crossing over, che avviene durante la meiosi, e dalla combinazione di due patrimoni genetici distinti. La variabilità a sua volta statisticamente permette migliori possibilità di poter far fronte alla selezione naturale. Vi sono però anche degli svantaggi, perché vi è bisogno di una complessità anatomica maggiore per compiere la riproduzione sessuata, è poi necessario trovare un partner e talvolta vi è una lotta tra maschi per acquisire il diritto di trasmettere i propri geni.

Nella riproduzione sessuata i gameti sono dei protagonisti e vengono ottenuti per meiosi che porta a una riduzione del numero di cromosomi del corredo di una specie. In particolare nell’uomo vi sono 23 cromosomi nei gameti. La fecondazione permette invece la ricostituzione del corredo 2n. Dei 23 cromosomi 22 sono autosomi, presenti in duplice coppia, 23-esimo è invece sessuale e può essere X o Y. Il sesso dell’individuo dipende quindi dal corredo cromosomico portato dallo spermatozoo.