Genius 32610 punti

Riproduzione nei procarioti


I procarioti si riproducono per via asessuata: subito dopo la replicazione dell'anello cromosomico, la cellula si divide in due cellule geneticamente identiche. Il processo è molto rapido nell’E. coli, dell’ordine 20m-30m, e dipende dalle condizioni ambientali.
Negli eucarioti, la riproduzione comporta importanti modificazioni del nucleo,del citoplasma e della membrana plasmatica,impegnati nella ripartizione dei cromosomi(mitosi) e degli organuli fra le cellule figli. Gli eucarioti unicellulari,dopo aver duplicato il proprio materiale genetico, subiscono una normale divisione mitotica e generano due cellule figlie; ciascuna riceve una copia del materiale genetico della madre.
La cellula figlia nella gemmazione è identica alla cellula madre,tranne che per le dimensioni.
In taluni casi la nuova cellula non si distacca dalla cellula madre e si riproduce anch'essa per gemmazione;ripetendosi,il fenomeno porta alla formazione di una colonia.
Durante la scissione binaria,una cellula va modificandosi e allungandosi. La connessione fra le due parti della cellula va assottigliandosi sino a scomporsi; la cellula madre si è suddivisa in due cellule uguali.
Un esempio di riproduzione asessuata è fornito dalla gemmazione di cellule di Saccharomyces cerevisiae (lievito). Un altro esempio è l'arcta podema che genera per gemmazione, piccole meduse.
La riproduzione asessuata si verifica nei procarioti e negli eucarioti, secondo modalità diverse. Gli organismi unicellulari o pluricellulari che ne derivano sono geneticamente identici alla cellula o alle cellule progenitrici. Nella riproduzione sessuata si ha la fusione di due gameti aploidi in una singola cellula diploide, lo zigote.
Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email