Video appunto: Riproduzione cellulare (2)

Riproduzione cellulare



La sopravvivenza di tutti gli organismi viventi è legata alla loro capacità di crescere e riprodursi; negli organismi multicellulari molti cicli di divisione sono impiegati per costituire un individuo complesso a partire da uno zigote e in molti organismi i cicli di divisione continuano per tutta la vita dell’individuo per garantire la sostituzione di cellule che muoiono: la divisione cellulare rappresenta quindi un evento cruciale e conclusivo di un ciclo cellulare.
Il DNA si avvolge di circa un giro e mezzo attorno ai nucleosomi (formati da istoni H2A, H2B, H3 e H4) con un numero fisso di basi (146bp) per tutte le specie; c’è poi un tratto di cromatina che collega gli avvolgimenti attorno a due nucleosomi formato da istoni H1 con un numero variabile di bp da specie a specie.
Ciascun cromatidio è costituito da una molecola di DNA associato alle proteine istoniche; i due cromatidi fratelli, uguali, sono tenuti insieme da un centromero e dalle proteine coesine che impediscono che i due cromatidi si separino prima del momento giusto (esse tengono uniti i cromatidi per tutta la loro lunghezza durante G2, all'inizio della profase rimangono solo in corrispondenza del nucleo). Ci sono poi le condensine che garantiscono la massima condensazione che avviene nella metafase.