L'energia proveniente dal Sole è trasformata dai viventi e può essere fornita dalla cellula (si hanno reazioni endoergoniche) o può essere acquistata (si hanno reazioni esoergoniche). Le trasformazioni energetiche nelle cellule comportano il movimento di elettroni per passare da un livello di energia a un altro: questa serie di reazioni è chiamata respirazione cellulare che comporta la rottura dei legami interni con gli elettroni che si possono perdere nella cellula (e si ha l'ossidazione) o possono essere acquistati (si ha la riduzione). L'ossidazione e la riduzione sono fenomeni simultanei perché l'elettrone perso dell'atomo ossidato viene preso da un altro atomo che si riduce. Nelle cellule la principale fonte di energia deriva dall'ossidazione del glucosio cge viene scisso in reazioni enzimatiche e l'energia viene immagazzinata nei legami fosfato delle molecole di ATP. La scissione del glucosio parte dalla glicolisi (la molecola di glucosio è divisa in 2 molecole di acido piruvico) e termina con la respirazione cellulare aerobica (che necessita di ossigeno). Nelle cellule eucarioti la respirazione cellulare si divide in 2 fasi: il ciclo di Krebs (il risultato è uguale all'inizio anche se vi sono molti cambiamenti e si parte dall'ossidazione degli atomi di carbonio per trasformare ADP in ATP) e il trasporto finale di elettroni (gli elettroni scendono in livelli bassi di energia e l'energia liberata è usata dai mitocondri per la sintesi di ATP). Se manca l'ossigeno avviene la fermentazione che può essere:

-alcolica se l'acido piruvico prodotto dalla glicolisi è trasformato in etanolo;
-lattica se l'acido piruvico è trasformato in acido lattico (presente soprattutto nelle cellule muscolari).

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email