Video appunto: Plasmacellula

Plasmacellula



Queste cellule sono ovalari, molto più grandi dei precursori con abbondante citoplasma. Nel citoplasma è particolarmente visibile un comparto membranoso, rappresentato principalmente dal reticolo endoplasmatico rugoso, straordinariamente abbondante e con le cisterne che sono singolarmente più voluminose al loro interno.
Le cisterne risultano essere rigonfie di materiale che la cellula sta producendo ad alta velocità. Questo materiale è
rappresentato dalle immunoglobuline che appena sintetizzate vengono subito rilasciate in sede extracellulare. In particolare, i linfociti B, che sono incaricati della produzione di anticorpi, si possono trovare in questo stato di riposo molto a lungo. In seguito all'esposizione all'antigene però, questi si attivano e vanno incontro ad una profonda trasformazione morfologica tale per cui gli istologi cambiano il nome del linfocita in plasmacellula. La cartilagine nell’embrione viene progressivamente sostituita da tessuto osseo attraverso un meccanismo che verrà descritto a parte. Il processo di sostituzione di cartilagine con osso non si esaurisce con lo sviluppo prenatale ma prosegue in certe ossa per molti anni, fino al termine dell’accrescimento dell’osso. Anche a sviluppo completato una certa quantità di cartilagine permane a formare in questo caso le superfici articolari.