Ominide 320 punti

Cloroplasti e mitocondri

I cloroplasti hanno dentro sé speciali sistemi di membrane dove vi sono le molecole di clorofilla che permettono la fotosintesi. La sua struttura è la seguente: nel cloroplasto si formano dei "sacchetti" chiamati tilacoidi e sono disposti in file, i grani, immersi in una sostanza gelatinosa chiamata stroma.
Gli autotrofi fotosintetici catturano l'energia radiante del Sole trasformandola in energia chimica e la racchiudono in molecole organiche. La fotosintesi, però negli organi eucarioti avviene solo se le cellule sono nel cloroplasto. Ecco che grazie alla trasformazione in energia chimica nella stroma avviene la sintesi del glucosio.

La respirazione cellulare avviene nei mitocondri, organuli ricoperti da una membrana. In essi si eliminano molecole energetiche con l'ossigeno e si ricava l'energia necessaria per la cellula (questa è essenziale per le molecole di ADP e ADT).

La struttura dei mitocondri è la seguente: vi sono due membrane, quella interna è tappezzata da pieghe chiamate creste motocondriali: in queste avviene la reazione chimica e si libera energia, quella esterna, come già è stato detto sopra ricopre l'organulo.

Riassumendo, quindi i cloroplasti al loro interno fabbricano il glucosio, mentre i mitocondri nelle loro creste riescono a dar luce all'energia: sono legati ai processi di fotosintesi e respirazione.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email