gaiabox di gaiabox
Ominide 3551 punti

L'umidita assoluta (o UA) a densità del vapore acqueo presente in una massa di aria umida (soluzione di vapore acqueo e aria). Più precisamente, essa misura quanti grammi (g) di vapore acqueo sono presenti in 1 m3 d'aria umida, a una data temperatura e a una data pressione.

L'umidità relativa (o UR) è il rapporto tra la quantità di vapore acqueo contenuto in una massa d'aria e la quantità massima di vapore acqueo che la stessa massa d' aria riesce a contenere nelle stesse condizioni di temperatura e pressione. L'umidità relativa viene espressa in %, facendo corrispondere a 100% il livello di saturazione dell'aria. Se l'umidità relativa è al 100% non significa che c'è solo acqua, ma che quella massa d'aria è satura di umidità, cioè contiene la massima quantità di umidità possibile in quelle determinate condizioni atmosferiche.

La quantità di vapore che può essere contenuta da una massa d'aria diminuisce al diminuire del-la temperatura. Ciò significa che, se l'aria è sa-tura di umidità nei momenti più caldi della giornata, al mattino e alla sera, quando la tempera-tura è minore (e maggiore può essere la quantità di in esso disciolta supera il livello di saturazione, per cui una parte di es-sa rimane in sospensione, formando le nebbie. Le nuvole si formano negli strati più alti dell'atmosfera con un meccanismo analogo: quando una massa d'aria, satura di umidità, sale verso l'alto dove la temperatura è minore, una parte dell'umidità in eccesso si condensa formando le nuvole.

Abbiamo visto che sia la quantità di vapore acqueo presente nell'aria sia il livello di saturazione variano in continuazione. Per questo motivo, per valutare il livello di umidità, si usa solitamente l'umidità relativa, che è oltretutto facilmente misurabile, contrariamente all'umidità assoluta.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email