Genius 41898 punti

L’operone del lattosio o operone- Iac


Osserviamo ora alcuni particolari dell’operone lac, secondo il modello dovuto al lavoro paziente di Jacob e Monod. L’operone comprende sei loci genetici; tre di essi (Z, Y, A) codificano tre proteine enzimatiche per l’utilizzazione (catabolismo) del lattosio, gli altri tre (sito Cap, operatore, promotore) non vengono trascritti e costituiscono solo loci di regolazione della trascrizione degli altri geni.
Una proteina repressore, prodotta da un gene regolatore, R (il gene regolatore non fa parte dell’operone), in assenza di lattosio normalmente interagisce con l’operatore e impedisce la progressione dell’RNA polimerasi lungo il DNA; in questo modo si attua il blocco della trascrizione dei tre geni strutturali Z, Y, A.
Quando è presente, il lattosio interagisce con la proteina repressore (proteina allosterica) e ne induce una variazione della conformazione, che non risulta più idonea pertanto ad interagire con il DNA; il repressore lascia l’operatore e la trascrizione dei geni viene indotta.
Del meccanismo di regolazione genica fa parte un’altra proteina allosterica, la proteina CAP, che interagendo con una molecola di AMP ciclico, regola in modo positivo, poiché è atta a legarsi con il sito CAP e a consentire una più efficace progressione dell’enzima RNA polimerasi.

L’operone per l’utilizzazione del lattosio comprende sei loci genici, di cui tre (Z,Y,A) codificano per proteine enzimatiche e gli altri tre sono regolatori. In assenza di lattosio una proteina repressore lac interagisce con l’operatore e disattiva l’operone. Presente il lattosio (induttore) il repressore viene inattivato.
Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email