quare18 di quare18
Ominide 140 punti

Glicolisi

E' la via di demolizione del glucosio mediante la quale una molecola di glucosio è ossidata a due molecole di piruvato con produzione di energia sotto forma di ATP e NADH.
Per alcune cellule (globuli rossi, cellule del cervello) la glicolisi rappresenta la principale fonte di energia metabolica.
La glicolisi consiste in 10 reazioni che hanno luogo nel citosol.
Nel corso della glicolisi si ha produzione di intermedi indispensabili per altri processi biochimici.
Dopo di che l’acido in condizioni di anaerobiosi è mandato alle reazioni fermentative che formano prodotti organici. In condizioni di aerobiosi l’acido viene degradato attraverso la respirazione, in anidride carbonica. La reazione chiave della glicolisi è l’ossidazione della gliceraldeide 3-fosfato ad acido 1,3-difosfoglicerico, è un ossidoriduzione, avviene sulla superficie dell’enzima gliceraldeide fosfato deidrogenasi. L’energia liberata durante la reazione è immagazzinata nel legame tra il gruppo carbossilico dell’acido e un fosfato. L’acido è il substrato ricco di energia che cede ADP e forma ATP. Dopo l’acido subisce una riorganizzazione e una deidratazione formando un altro legame fosfato.


Fasi della glicolisi

La glicolisi si divide in due fasi:
-Fase preparativa.
-Il glucosio viene fosforilato e scisso in due molecole di gliceraldeide-3-fosfato (reazioni 1-5).
- In questa fase vengono utilizzate 2 molecole di ATP.
-Fase di recupero.
-Le due molecole di gliceraldeide-3-fosfato vengono trasformate in due molecole di piruvato con produzione di 4 molecole di ATP (reazioni 6-10).


Le reazioni sono catalizzate da:
-Esochinasi;
-Fosfofruttochinasi 1;
-Piruvato chinasi.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email