Ominide 2471 punti

Cellulosa, glicogeno e chitina


La cellulosa è insolubile in acqua e ha una struttura lineare. È probabilmente la biomolecola più diffusa sulla Terra. Si trova in tutte le pareti cellulare delle cellule vegetali.
Il glicogeno è la nostra riserva energetica e ha caratteristiche simili all’amilopectina (ha legami alpha 1-4 e alpha 1-6, questi ultimi più frequenti). L’amido è disidratato e per renderlo digeribile è necessaria la saliva. Il glicogeno presenta l’aspetto opposto: sta nella carne ed è quindi idratato. Quando si muore il glicogeno viene immediatamente demolito e trasformato in acido lattico (frollatura). Il muscolo ha solo l’1% di glicogeno e viene continuamente consumato. L’unico magazzino di glicogeno più ampio che abbiamo (5%) è il fegato, che contiene un magazzino di glicogeno che dura massimo 15 ore. Dobbiamo quindi rinnovarlo continuamente tramite l’alimentazione.
La chitina è un polisaccaride molto importante e molto diffuso nel mondo biologico. Compone gli esoscheletri di insetti e crostacei ed è un polimero del beta-N-Acetilglucosammina (nel carbonio 2 c’è un gruppo amminico legato a un gruppo acetilico).
Molte garze che vengono usate sono ottenute dalla chitina (chitosano). L’azoto ha un doppietto elettronico libero (di 5 elettroni 3 li usa per legami covalenti e gli altri 2 sono liberi) che può instaurare un legame nativo con lo ione H+, che essedo carico positivamente fa rimanere la carica negativa legata. In questo modo si arresta il flusso di sangue.
Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Vitamina E
Registrati via email