Ominide 17058 punti

Struttura anatomica e funzioni dell’orecchio


Le strutture dell’orecchio esterno sono impegnate soltanto nell’udito. L’orecchio interno funziona sia nell’udito sia nell’equilibrio.
L’orecchio esterno è costituito dal padiglione auricolare e dal meato uditivo esterno. Il padiglione auricolare è quello che la maggior parte delle persone considera l’«orecchio»: la struttura a forma di conchiglia che circonda l’apertura del condotto uditivo.
In molti animali il padiglione auricolare raccoglie le onde sonore e le dirige nel condotto uditivo, ma nell’uomo questa funzione è andata largamente perduta.
Il meato uditivo esterno (o condotto uditivo) è un condotto breve e stretto (lungo circa 25 mm e largo circa 6,2 mm) scolpito nell’osso temporale del cranio. Nella sua parete rivestita da cute si trovano le ghiandole ceruminose, che secernono il cerume, giallo e simile a cera, che costituisce un ostacolo viscoso alla penetrazione di corpi estranei e di insetti.
Le onde sonore che entrano nel condotto uditivo colpiscono alla fine la membrana timpanica, o timpano, e ne determinano la vibrazione. Il condotto termina a livello del timpano, che separa l’orecchio esterno dall’orecchio medio.

L’orecchio interno è un insieme complicato di cavità ossee, il labirinto osseo, situato in profondità all’interno dell’osso temporale. Le tre parti del labirinto osseo sono la coclea, o chiocciola, delle dimensioni di un pisello e avvolta a spirale, il vestibolo e i canali semicircolari. Il vestibolo è situato tra i canali semicircolari e la chiocciola.
Il labirinto osseo contiene un liquido simile al plasma sanguigno: la perilinfa. Sospeso nella perilinfa si trova il labirinto membranoso, un sistema di sacchi membranosi che segue più o meno la forma del labirinto osseo. Il labirinto membranoso contiene a sua volta un liquido più spesso: l’endolinfa.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email