Ominide 1161 punti

Mano e dita

Lo scheletri della mano è costituito da nove ossa carpali nel polso, dalle cinque ossa metacarpali che sostengono la palma e dalle 14 falangi. Le ossa metacarpali si irradiano dal polso verso le dita a costituire il sostegno della palma della mano. Sono numerati da 1 a 5, partendo dal pollice. Ciascuno di essi è costituito da un fusto e da due estremità leggermente bulbose; quando stringiamo il pugno, le nocche sono la testa dei metacarpali. Ciascuna delle dita contiene tre falangi: la prima è la più grossa e la terza è appiattita sulla cima a formare il sostegno scheletrico all'unghia. Il pollice contiene solo due falangi ma è estremamente mobile e consente un'ampia gamma di movimenti. La testa di ciascuna delle ossa metacarpali che sostengono la palma della mano si articolari con la prima falange del dito corrispondente a formare l'articolazione interfalangea. Le articolazioni fra metacarpali e le falangi sono sinoviali condiloidali, un tipo di articolazione che consente il movimento su due piani. Esse consentono alle dita la flessione e la distensione, l'abduzione e l'adduzione, cioè avvicinare e divaricare le dita. Sono movimenti che accrescono la versatilità della mano, perché le dita possono essere poste in molteplici posizioni. Inoltre ciascun dito ha due articolazioni intrafalangee dove le falangi si articolano l'una con l'altra.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email