Ominide 4103 punti

Il virus dell'HIV

L’HIV è un retrovirus e, come tale, possiede un particolare enzima, la trascrittasi inversa, capace di sintetizzare DNA a partire da uno stampo di RNA, che costituisce il suo materiale genetico.
L’HIV è formato da un involucro lipidico esterno, il pericapside (envelope), e da due involucri proteici, che nel complesso formano il capside (core).
Quest’ultimo contiene il materiale genetico virale (due molecole di RNA) e alcune copie dell’enzima trascrittasi inversa.
Dal pericapside sporgono una serie di molecole glicoproteiche che hanno una conformazione perfettamente complementare alle glicoproteine T4 presenti sulla superficie dei linfociti T helper. In questo modo il virus li può attaccare in modo specifico e penetrare al loro interno. Quando ciò accade, l’RNA virale è trascritto in DNA della trascrittasi inversa, e quindi incorporato in un cromosoma della cellula; essa di conseguenza produrrà altre copie delle proteine del virus (proteine del capside, del pericapside e trascrittasi inversa) oltre a diverse molecole di RNA virale.

Nel giro di poco tempo un gran numero di nuovi virus verrà assemblato e si libererà dalla cellula infettata, pronto ad attaccare altri linfociti T helper.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email