Ominide 4472 punti

Bilancio energetico

Si definisce bilancio energetico l'equilibrio esistente tra l'energia immagazzinata e l'energia spesa.
L'energia in entrata, corrispondente all'energia derivata dagli alimenti, deve essere in equilibrio con l'energia in uscita, quella relativa alle quote per il mantenimento della dimensione corporea, per il ripristino delle componenti tissutali perse, per consentire l'attività fisica, motoria e ricreativa. Nel caso in cui l'introito calorico sia minore o maggiore della spesa energetica avremo rispettivamente perdita o aumento di peso e, quindi, variazioni nelle riserve energetiche corporee.

Almeno il 70% dell'energia è destinata ad essere dispersa sottoforma di calore.
Infatti, i processi metabolici, consistendo essenzialmente in processi di ossidazione, sono complessivamente esoeneegetici. In più, l'energia potenziale chimica dei cibi e delle bevande si trasforma in termica, bio-elettrica, meccanica interna (muscolare), sostanze di riserva (quindi energia potenziale chimica), che a loro volta successivamente si trasformeranno tutte in energia termica, che sarà dispersa nell'ambiente circostante sotto forma di lavoro meccanico e di calore dissipato.

Il dispendio energetico totale è dovuto:
- 65%-70% al metabolismo basale (BMR), che corrisponde al dispendio energetico di un organismo a riposo, e comprende l'energia necessaria per le funzioni metaboliche vitali (respirazione, circolazione sanguigna, digestione, attività del sistema nervoso etc.). Esso può essere misurato in determinate condizioni (digiuno da almeno 10-12 ore; posizione supina e rilassata, tale da ridurre al minimo l'attività muscolare; temperatura corporea normale; temperatura ambiente neutrale (27-29°) per mantenere l'omeostasi termica; assenza di stimoli o stress psicologici e fisici) in genere tramite calorimetria indiretta basandosi sul quoziente respiratorio, ossia sul rapporto tra CO2 emessa e O2 consumato. È misurato in Watt per metro quadro e se ne osserva un calo drastico in funzione dell'età soprattutto a causa della riduzione della massa magra dove si trovano le componenti più attive dei processi metabolici.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze