Ominide 4472 punti

Apparato riproduttivo maschile


Organi sessuali primari: testicoli

- Cellule del Sertoli deputate alla costituzione della barriera ematotesticolare e alla spermatogenesi: maturazione delle cellule germinali (spermatogoni, spermatociti, spermatozoi)
- Cellule interstiziali del Leydig, ghiandole endocrine sottoposte all'asse di regolazione ipotalamo (GnRH) -ipofisi (FSH e LH=ICSH) -ghiandola periferica producendo testosterone, nella sua forma attiva diidrotestosterone, la cui conversione è mediata dall'enzima 5-alfa-reduttasi.

L'azione primaria di questo ormone, sinergica nell'uomo con quella dell'FSH e di altre molecole come l'inibina, è quella di favorire la maturazione delle cellule germinali; esso inoltre provvede al mantenimento degli organi sessuali accessori e induce l'espressione dei caratteri sessuali secondari, oltre ad avere effetti anabolici ubiquitari (sulle cartilagini di accrescimento, sul rene stimola la produzione da parte delle cellule interstiziali peritubulari di eritropoietina (EPO che induce nel midollo il differenziamento delle cellule staminali ematiche verso la linea rossa. Esso si lega al recettore citoplasmatico AR (Androgen Receptor) insieme ad altre molecole ed alle HSP (Heat Shock Protein) che fungeranno da coattivatori o corepressori quando il complesso ormone-recettore si legherà agli elementi ARE sul DNA dove agiranno modulando l'espressione genica.

Dal metabolismo di queste molecole si ottengono anche neurosteroidi (quando la sintesi avviene a livello centrale) e steroidi neuroattivi (a livello periferico) che agiscono da modulatori allosterici dei recettori dei neurotrasmettitori e sembrano avere effetti ansiolitici, antidepressivi e antiepilettici. In più da essi derivano ferormoni, studiati soprattutto sugli insetti, che favoriscono l'attrazione sessuale e l'accoppiamento.

Organi sessuali accessori: prostata, vescicole seminali ed epididimo, vie spermatiche e genitali esterni
Completano la composizione del liquido seminale e favoriscono il meccanismo riproduttivo.

Caratteri sessuali secondari


Espressioni fenotipiche e aspetti che caratterizzano il sesso maschile (distribuzione del tessuto pilifero e della massa muscolare etc).
Un eccesso di androgeni nell'uomo può essere correlata ad alopecia e calvizie androgenica centrali in genere associata ad una maggiore rappresentazione del tessuto pilifero periferica.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017