Video appunto: Apparato respiratorio, inspirazione, espirazione e trasporto di ossigeno

Apparato respiratorio



• la faringe è una via di transito comune sia per cibo che per aria;
• la laringe accoglie le corde vocali. È delimitata dell’epiglottide che quando si deglutisce si abbassa impedendo al cibo di entrare nella laringe;
• il polmone destro presenta 3 lobi, il sinistro 2.
Ogni polmone presenta poi una pleura viscerale che aderisce al polmone e una pleura parietale che aderisce alla parete toracica. Se si bucano le pleure, si ha uno pnuemotorace, nel senso che la pressione negativa nel torace si annulla e il polmone collassa;
• il muco intrappola particelle inalate con l’aria;
• il surfactante riduce la tendenza degli alveoli a collassare e diminuisce il lavoro per riempire i polmoni.

Inspirazione ed espirazione



L’inspirazione è un processo attivo, dovuto alla contrazione del diaframma che si appiattisce e abbassa. È poi necessaria la contrazione dei muscoli intercostali esterni. L’espirazione è invece solitamente passiva, se invece l’espirazione diventa attiva si utilizzano i muscoli intercostali interni e gli addominali che premono i polmoni e il diaframma.
Trasporto di ossigeno: L’ossigeno essendo un gas poco solubile per l’1,5% si trova disciolto nel plasma, invece il 98,5% è legato all’emoglobina; la quale quand si allontana dai polmoni è satura al 100%. Per lo più solitamente rilascia solo una delle 4 molecole di ossigeno a sua disposizione. Infine la pressione di ossigeno nel sangue venoso è 40mmHg, in quello arterioso 100mmHg.