Ominide 652 punti

L'apparato respiratorio

L'apparato respiratorio permette a mammiferi, uccelli e anfibi di assumere O2 dall'esterno per produrre poi CO2 di scarto, ossigenando in questo modo tutti i tessuti dell'organismo.
L'apparato respiratorio è costituito dalla laringe, dalla trachea e dai polmoni formati dagli alveoli. L'aria inspirata dal naso passa alla laringe, sede anche della fonazione in quanto ospita le corde vocali, pliche elastiche che permettono l'articolazione dei suoni complessi. Quindi l'aria passa alla trachea, un canale che si dirama in due bronchi che al loro volta si dividono in bronchioli. Gli scambi gassosi avvengono negli alveoli (che formano i polmoni) rivestiti da una membrana che prende il nome di pleura.
La ventilazione polmonare avviene grazie alla muscolatura liscia che circonda bronchi e bronchioli. L'aria viene immessa nell'apparato tramite inspirazione (il diaframma si contrae e i polmoni si espandono)e la CO2 emessa tramite espirazione (il diaframma si rilassa e i polmoni si restringono).

L'ossigeno è insolubile nel plasma, per cui per trasportarlo dai polmoni ai tessuti è necessaria una molecola proteica che funge da trasportatrice: il pigmento respiratorio. Nel corpo umano è l'emoglobina, di colore rosso.
La struttura dell'emoglobina comprende un'unità eme + una catena polipeptidica. L'unita eme è una complessa struttura ad anello contenente azoto e con al centro un atomo di ferro. L'emoglobina assume un colore più brillante quando è carica di ossigeno. Per quanto riguarda la CO2, essa è parzialmente solubile nel plasma, formando con l'acqua l'acido carbonico.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email