vally32 di vally32
Habilis 2556 punti

L'apparato locomotore e l'apparato muscolare

Il principale motore di moltissimi sport è il movimento.
Il movimento però non alimenta solo gli sport in generale, ma anche tutte le specie viventi e può consistere o in un movimento nello spazio di tutto l'organismo o in un movimento di singole parti.
Nell'uomo il movimento si effettua tramite due sistemi di organi:
• Il sistema scheletrico (ossa).
• Il sistema muscolare (muscoli).
Il sistema scheletrico fornisce il punto di attacco ai muscoli, mentre il sistema muscolare fa da motore, per muovere il corpo.
Il sistema muscolare, infatti, è costituito da organi, i muscoli, che generano movimenti grazie alla loro capacità di contrarsi, accorciandosi e ingrandendosi.
I muscoli si possono dividere in due tipi:
- Muscoli scheletrici: che realizzano i movimenti in collaborazione con le ossa, grazie a i tendini che contraendosi esercitano una trazione che sposta l'osso.

- Muscoli viscerali: come i muscoli facciali o l'esofago.
Questi tipi di muscoli, inoltre, possono essere di altri due tipi:
- Volontari: che possiamo comandare con la nostra volontà, come i muscoli scheletrici o i muscoli della faccia.
- Involontari: che svolgono un azione programmata, come il cuore o lo stomaco.
I muscoli sono costituiti inoltre dal tessuto muscolare, che può essere striato o liscio.
Il tessuto muscolare striato è composto da cellule allungate (fibre) contenenti più nuclei addossati alla membrana cellulare.
Tutti i muscoli volontari sono formati da tessuto striato.
Il tessuto muscolare liscio, invece, è formato da cellule allungate dotate di un solo nucleo.
Questo tessuto è presente nei muscoli involontari.
Nella danza vengono utilizzati tutti i muscoli del corpo, in particolare quelli degli arti inferiori e del tronco.
Quando danziamo, sopratutto, il nostro corpo è soggetto a molte sollecitazioni sempre più intense e a sforzi continui è per questo importante conoscere degli appositi esercizi muscolari, per allungare le fibre e migliorare la respirazione del muscolo.
Infatti, anche il muscolo respira, ricevendo glucosio e ossigeno che trasforma in energia per far muovere il muscolo.

Ma, durante uno sforzo intenso, e sopratutto se non si è preparati a questo sforzo intenso, il muscolo non riesce a ricevere sufficiente glucosio e ossigeno e ricorre alla respirazione anaerobica, che consente di ottenere energia senza consumo di ossigeno.
In questo caso, come prodotto di reazione si forma l'acido lattico, che si deposita nel muscolo e produce affaticamento e/o crampi muscolari.

glucosio --> acido lattico + energia

I muscoli, per finire, attraverso il movimento di tutto il corpo, proteggono gli organi interni e mantengono costante la temperatura corporea.
Essi crescono naturalmente, ma come abbiamo visto, possono allungarsi e devono essere correttamente educati se il ballerino desidera ottenere buoni risultati nei movimenti.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email