Elementi di un motore a combustione interna


I motori alternativi sono sistemi volumetrici a flusso discontinuo e perciò a combustione intermittente, limitata alla fase di somministrazione del calore presente nel ciclo termodinamico otto o diesel. Nelle turbine a gas, che sono sistemi a flusso continuo, la combustione avviene in modo continuativo, mantenendo costante la temperatura dei gas e degli organo a contatto.

Elementi geometrici e funzionali


Lo schema di un motore comprende:

-Un cilindro
-Un pistone mobile
-Una biella
-Una manovella
Il pistone presenta delle scanalature circonferenziali sulle quali ci sono degli anelli elastici che hanno la funzione di tenuta, impendendo il tra filamento dei gas della combustione. Un’estremità della biella è collegata al pistone tramite lo spinotto, mentre l’altra estremità è incernierata alla manovella dell’albero motore.

Nozioni basi:


-Punto morto superiore: si ha quando il pistone è più vicino alla testata.
-Punto morto inferiore: si ha quando il pistone è più lontano dalla testata.
-Il numero dei tempi di un motore: è il numero delle corse che il pistone deve compiere per completare il ciclo termodinamico. In un motore a quattro tempi, il pistone completa il ciclo percorrendo quattro corse; viceversa, in un motore a due tempi, il pistone completa il ciclo percorrendo due corse.
-Alesaggio: diametro interno del cilindro.
-Corsa: distanza tra punto morto superiore e punto morto inferiore.
-Allungamento: rapporto tra la corsa e l’alesaggio.
-Cilindrata: è il volume generato dai pistoni in una corsa.
In formula:
V= (π ∙ D^2)/4 ∙C ∙Z

-Volume della camera di combustione: rapporto tra il volume del cilindro con il pistone al punto morto inferiore e il volume del cilindro con il pistone al punto morto superiore.
Hai bisogno di aiuto in Meccanica e macchine?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email