Ominide 643 punti

I movimenti dei ghiacciai


Sebbene a prima vista possono sembrare immobili, in realtà i ghiacciai si spostano, anche se con estrema lentezza. Il movimento di un ghiacciaio è determinato dalla forza di gravità e segue la topografia del territorio. Il modo in cui il ghiacciaio si sposta è complesso e coinvolge due forme di movimento. Con il termine flusso plastico si indicano i movimenti che avvengono all’interno della massa di ghiaccio. Quest’ultima infatti si comporta come un solido rigida e fragile finché la pressione a cui è sottoposto è inferiore a quella esercitata da uno strato soprastante di circa 50 m. Quando il carico aumenta il ghiaccio si comporta invece con materiale plastico in comincia a fluire. Il secondo meccanismo è lo scivolamento dell’intera massa di ghiaccio sul terreno. Questo processo è legata alla fusione parziale dei cristalli di ghiaccio alla base del ghiacciaio, Dovuta all’elevata pressione degli strati sovrastanti all’attrito con la superficie del terreno: il sottile strato d’acqua che si forma, infatti, favorisce il lento scorrimento della massa di ghiaccio sovrastante. Se potessimo osservare il movimento di un ghiacciaio ci accorgeremo Checco me l’ha con un fiume anche il ghiaccio non si sposta tutto con la stessa velocità: è più rapido al centro del ghiacciaio, mentre più lento i lati, a causa dell’attrito con le pareti e il fondo della valle. Inoltre, la velocità media varia da un ghiacciaio all’altro.
Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017