sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-I Minerali-

Un Minerale è una sostanza naturale solida, con due caratteristiche fondamentali:
• Una Composizione Chimica ben definita;
• Una Disposizione Ordinata e Regolare degli Atomi geometricamente parlando; esistono comunque anche dei minerali amorfi, però sono solo il 10%, dunque il 90% dei minerali presenta una forma ben precisa.
I Minerali sono in genere di origine inorganica, ma sono considerati minerali anche sostanze come i carboni, gli idrocarburi e l’ambra.
I Minerali che costituiscono la crosta terrestre sono formati dalla combinazione di elementi chimici; alcuni minerali, come l’oro e l’argento, sono formati da un solo tipo di elemento, ma la maggior parte sono il risultato della combinazione di più elementi.

-La Struttura Cristallina dei Minerali-

Quasi tutti i Minerali hanno una Struttura Cristallina, cioè un’impalcatura di atomi regolare ed ordinata; da questa struttura si origina la forma esterna del minerale, che viene chiamata Abito Cristallino o Cristallo.

Un Cristallo è dunque un solido geometrico, con facce, spigoli e vertici.
Ogni Cristallo presenta, quindi, una serie di Celle Elementari (ne esistono sette di classi: cubico, tetragonale, ortorombico, monoclino, triclino, esagonale, romboedrico); le celle elementari sono caratterizzate da:

• dimensione degli spigoli (a, b, c)
• ampiezza degli angoli (α, β, γ)

La struttura interna di un cristallo è quindi caratterizzata da una disposizione degli atomi dello spazio.
La struttura tridimensionale che così si realizza viene chiamata reticolo cristallino.

Con la Diffrazione a Raggi X si possono esaminare le celle elementari o anche attraverso microscopi stereoscopici.

Un Minerale è classificabile in base a:
1. Struttura Cristallina;
2. Composizione Chimica (solfuri, ossidi, idrossidi, alogenuri, fosfati, solfati, carbonati, silicati);
3. Proprietà Fisiche.

-Le Proprietà Fisiche dei Minerali-

• Durezza: è la proprietà di resistere all’abrasione o alla scalfittura.
Viene calcolata in base alla ‘Scala di Mohs’, una successione di 10 minerali, ciascuno dei quali è in grado di scalfire il minerale che lo precede nella scala e viene scalfito dal minerale che lo segue.
Il numero 1 è il Talco, il 10 il Diamante ed il 6 l’Ortoclasio.

• Sfaldatura: è la tendenza di un minerale a rompersi per urto su una superficie.

• Lucentezza: misura il grado in cui la luce viene riflessa; si distingue in ‘metallica’ (tipica di sostanze che risultano opache, come la pirite) e ‘non metallica’ (tipica dei corpi più o meno trasparenti, come il quarzo o l’ametista).

• Colore: può essere costante nei minerali Idiocromatici, mentre variare nei minerali Allocromatici, ossia che presentano colori diversi a seconda delle impurità.

• Striscio: capacità di lasciare un colore su una superficie su cui vengono strisciati.

•Densità: massa per unità di volume (in kg/m3); dipende dall’addensamento di atomi nel reticolo e anche dalla pressione.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email