Ominide 23 punti

Litometeore ed Elettrometeore

Litometeore

Le litometeore sono particolari fenomeni atmosferici legati alla presenza di particelle solide in sospensione nell'aria. Tali particelle, a seconda della dimensione e delle altre caratteristiche fisiche si comportano in modo differente.

La caligine è l'insieme delle particelle secche sospese in aria, e comprende polveri, terra, pollini, sali, ceneri vulcaniche e agenti inquinanti. Essa riduce la visibilità e conferisce un aspetto opalescente all'atmosfera. Si forma in mancanza di venti.

Le tempeste di sabbia sono l'insieme di particelle di polvere o sabbia sollevate da forti raffiche di vento. Sono comuni nelle regioni aride e semi-aride, dove possono spostare intere dune. Il Sahara e le terre aride attorno alla penisola araba sono le principali sorgenti terrestri di tempeste di sabbia, ma si formano anche in Iran, Pakistan, India, Cina e Australia. Alcune tempeste di sabbia hanno colpito altre regioni del pianeta come nel caso del Dust Bowl (Con il termine Dust Bowl (in inglese: conca di polvere) si indica una serie di tempeste di sabbia che colpirono gli Stati Uniti centrali e il Canada tra il 1931 e il 1939, causate da decenni di tecniche agricole inappropriate e dalla mancanza di rotazione delle colture. Il terreno fertile delle Grandi Pianure era esposto ad arature profonde che finivano per distruggere l'erba che ne assicurava l'idratazione. Durante la siccità, il suolo si seccò diventando polvere, e venne soffiato via verso est, principalmente in grandi nuvole nere. Talvolta queste nuvole di polvere oscuravano il cielo fino a Chicago, e gran parte della terra rimossa si perse completamente nell'Oceano Atlantico. Questo disastro ecologico causò un esodo da Texas, Kansas, Oklahoma, e dalle grandi pianure circostanti, con oltre mezzo milione di americani che restarono senza casa. Molti migrarono ad ovest in cerca di lavoro. Il termine può anche indicare l'area geografica colpita dal fenomeno, corrispondente alla regione compresa tra Texas, Kansas, Oklahoma, Colorado e Nuovo Messico.). In genere non sono molto violente, ma le più forti possono durare giorni e raggiungere altezze superiori al km. La polvere può essere sollevata anche sopra i 6 km.

Elettrometeore

Temporale: è tra i fenomeni più pericolosi anche se, generalmente, ha breve durata. Ce ne sono di diversi tipi, ma tutti hanno le medesime caratteristiche.

E' generalmente preceduto da calma di vento. Iniziano a comparire dei cumuli che, col passare delle ore, tendono a divenire sempre più alti fino a trasformarsi in cumulonembi. Al loro interno cominciano a formarsi forti moti d’aria, ascendenti al centro, discendenti ai lati. Il vento si dispone da sud e inizia a piovere o a nevicare. La temperatura e la pressione si abbassano, i fulmini, accompagnati dai tuoni, squarciano il cielo. Può comparire anche la grandine.

Fulmine: è un corto circuito che avviene all'interno dei cumulonembi durante il temporale, quando l'aria non è più in grado di separare le cariche elettriche di segno opposto che possiede (non riesce cioè più a fungere da isolante). I fulmini possono avvenire tra nube-nube o tra nube-suolo.

Tuono: è l'effetto secondario del fulmine. Quando l'aria viene surriscaldata dal passaggio della scarica elettrica, questa scoppia producendo onde d'urto che si propagano nell'aria fino a notevoli distanze.

Fuochi di S. Elmo: per il "potere delle punte" (cioè per la caratteristica delle cariche elettriche di concentrarsi in gran quantità nelle zone di corpi conduttori aventi forma di punta o simili), le estremità degli alberi delle navi, delle antenne, dei piloni dell'alta tensione, ecc a seguito delle scariche nube-suolo, possono ricoprirsi di fiocchetti bluastri, noti appunto con il nome di fuochi di S. Elmo.

Hai bisogno di aiuto in Geologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email