Tutor 52328 punti

Il telecomando radio


Nel 1893, alla fiera mondiale di Chicago, Nikola Tesla mostrò al pubblico il primo veicolo telecomandato. Questo non era altro che una sorta di sommergibile radiocomandato. Alla sua vista gli osservatori non seppero esattamente come reagire, si trattava infatti di una scoperta che da una parte provocava stupore dall'altra anche molta irritazione.
Nonostante lo stupore iniziale bisogna dire che Tesla non aveva fatto altro che dirigere il sottomarino grazie alle onde radio tramite una scatola provvista di interruttore, che veniva attivato grazie ad una piccola batteria.
Fu proprio Tesla che in quell'occasione parlò del primo robot al mondo, un vero e proprio prototipo.
Da quel giorno il telecomando divenne una componente essenziale del nostro quotidiano professionale e privato.

Tesla: il vero inventore della radio


Tesla scoprì la possibilità di trasmettere segnali radio, grazie alla sua bobina (chiamata bobina Tesla). Egli sottopose a vari e attenti studi e così ottenne un brevetto, sarebbe per questo motivo che a detta di alcuni sarebbe dovuto passare alla storia come l'inventore della radio al posto di Guglielmo Marconi.

Tuttavia grazie al marchio di fabbrica e alla forza finanziaria di Marconi gli fu precluso di ricevere un riconoscimento internazionale. bisogna però ricordare che G.Marconi si era ispirato ai 17 articoli stipulati in precedenza da Tesla per l'invenzione della sua radio.



L'auto di Tesla


L'azienda Pierce-Arrow era una nota produttrice (nel XX secolo) di auto di lusso. Dopo svariate invenzioni, anche Nikola Tesla riuscì a permettersi un'auto di quel calibro. Tuttavia al posto dell'utilizzo del motore tradizionale inventò un motore che funzionava a corrente alternata per la sua nuova auto il quale sarebbe stato alimentato solo dall'energia libera circostante. al fine di ricevere questa energia posizionò una lunga antenna, che doveva svolgere il ruolo di ricettore, nella parte posteriore dell'automobile.

Nel 1931 Nikola Tesla invitò suo nipote Peter Savo, a partecipare al test della sua nuova scoperta nel campo automobilistico. Le prove di guida dell'auto vennero spartite durante tutti i giorni della settimana, durante la quale la vettura raggiunse le 90 miglia all'ora - circa 145 km/h. Inoltre grande scoperta e innovazione fu il fatto che La Pierce-Arrow si muoveva silenziosamente e non produceva gas di scarico, limitando così le emissioni di CO2 che tanto ci spaventano ai giorni nostri.

Tesla spero così che, in un futuro più o meno prossimo, sarebbe stato in grado, grazie alla sua invenzione, di rivoluzionare l'industria automobilistica e non solo. Tuttavia la crisi politica ed economica, nonché le innumerevoli questioni di interesse, non gli permisero di raggiungere il tanto desiderato sviluppo ulteriore della sua tecnologia, la quale sarebbe dovuta essere stata apportata anche ad altre tipologie di vetture.

Altre conquiste di Nikola Tesla


Non è raro trovare immagini di Tesla accanto ai suoi apparecchi o alle sue scoperte. Particolarmente nel settore dell' illuminazione. Nikola Tesla riuscì sempre a inserirsi con efficacia nelle presentazioni o nelle fiere. Di notevole importanza furono le prime valvole a vuoto, i tubi a fluorescenza e al neon per non parlare della versione migliorata della lampada ad arco voltaico. Tesla fu anche lo scopritore del principio della riflessione di impulsi ad alta frequenza, identificando con precisione il momento nel quale questi incontrano un oggetto, "in poche parole" ciò che oggi conosciamo come radar.

A cura di Alessandro.
Hai bisogno di aiuto in Elettronica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email