Ominide 690 punti

Un sistema di trasmissione è costituito da tre parti fondamentali:
il lato trasmittente, ovvero, la sorgente;
il lato ricevente, la destinazione;
il canale o mezzo che consente il trasferimento dell'informazione.

Dal mezzo trasmissivo dipendono maggiormente la qualità di trasmissione e le prestazioni dell'intero sistema. La scelta del mezzo trasmissivo deve essere legata al tipo di trasmissione e le prestazioni dell'intero sistema di trasmissione. I mezzi trasmissivi che vengono impiegati per trasmissioni di tipo analogico devono consentire il trasporto dei segnali mantenendo inalterate le forme d'onda originarie istante per istante. Quelli impiegati per trasmissioni di tipo numerico (bit) devono consentire il riconoscimento del valore del segnale corrispondente in certi istanti di tempo per poterlo restituire in modo corretto. Il rapporto segnale rumore → S/N. Il mezzo trasmissivo non è altro che il mezzo lungo il quale si propagano i segnali da una località all'altra cioè consentono il trasferimento dell'informazione. Possono essere supporti fisici e sono ad onde guidate e ponti radio ad onde irradiate. La scelta del mezzo trasmissivo dipende dal tipo di segnale da trasmettere e dalla banda di frequenza. Nelle linee di trasmissione sia in cavo sia in aeree i segnali trasportati sono di natura elettrica. Nelle fibre ottiche sono di natura diversa.

I diversi tipi di linee: in cavo sono costituite da conduttori di rame ricotto, sempre isolati singolarmente con carta avvolta a spirale oppure con materiale plastico e protetti da un involucro esterno di materiale termoplastico, ad esempio i doppini telefonici, cavi coassiali o cavi marini.

Hai bisogno di aiuto in Elettronica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email