melaisa di melaisa
Ominide 2160 punti

I fenomeni magnetici

I fenomeni magnetici, pur presentando somiglianze con quelli elettrostatici sono dovute a cause ben diverse.
Il magnetismo, infatti non si scarica e non si disperde, ma dura per un tempo quasi illimitato sulla stessa barretta metallica sulla quale sono presenti tutte e due le polarità.Pertanto si può toccare e maneggiare a piacere senza che esso si scarichi, cioè, senza che perda la proprietà magnetica.
Inoltre, se si taglia in due parti una calamita, non si separa il polo nord da quello sud, ma si ottengono due calamite complete. Quindi sulle superfici della frattura si formano due nuovi poli si nome opposto in modo da formare due calamite più piccole e questa moltiplicazione delle calamite continua ad avvenire anche se si prosegue nell’opera di divisione in parti piccole a piacere.
Ciò dimostra che il polo nord e il polo sud non possono esistere isolatamente su di un magnete; mentre, come ben ricordi, è possibile isolarlo su di un corpo o le cariche positive o le cariche negative, concretamente esistenti. Materialmente non esistono ne il magnetismo nord ne quello sud, ma si tratta di denominazioni di comodo che vengono date a fenomeni strettamente collegati con la corrente elettrica.
Invece, in analogia con i fenomeni elettrostatici, diciamo che lo spazio in cui sono percepibili le forze magnetiche generate dai poli di una calamita è sede di un campo magnetico. In altre parole, una calamita determina attorno a sé un alterazione che penetra tutto lo spazio circostante e si manifesta attraverso una forza di attrazione sui materiali magnetici.
Hai bisogno di aiuto in Elettronica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email