Sapiens 5061 punti

Le stagioni e i movimenti minori della Terra


Poiché l’asse terrestre è inclinato rispetto all’orbita e si mantiene sempre parallelo a se stesso durante il moto di rivoluzione, la declinazione del Sole e la posizione del circolo di illuminazione oscillano periodicamente tra due situazioni estreme corrispondenti ai due solstizi. Ciò causa due effetti che determinano il susseguirsi delle stagioni:
le durate del dì e della notte variano nel corso dell’anno, in modo diverso secondo la latitudine. Solo all'equatore il di e la notte hanno sempre durata uguale;
l'altezza del Sole non è costante (nemmeno all'equatore), ma varia periodicamente da un massimo a un minimo. L'effetto anche in questo caso è differente a seconda della latitudine.

Le stagioni astronomiche sono i quattro periodi (primavera, estate, autunno, inverno) compresi tra un equinozio e un solstizio o viceversa.
Durante ogni stagione, il riscaldamento della superficie terrestre è differente a seconda della latitudine.

La Terra è soggetta a movimenti minori, detti moti millenari, come il moto conico dell'asse, provocato dall‘attrazione combinata del Sole e della Luna sul rigonfiamento equatoriale: l'asse-terrestre modifica la sua direzione, pur mantenendo costante l’inclinazione rispetto al piano dell'eclittica e descrive nello spazio un doppio cono, ritornando nella posizione originaria dopo 26000 anni circa. La conseguenza più importante di questo moto è il fenomeno della precessione degli equinozi (anticipazione del momento di equinozio). A causa della precessione degli equinozi, l'anno solare, misurato come intervallo tra due equinozi di primavera, ha una durata minore rispetto all'anno sidereo.

Sono moti millenari anche le nutazioni, lo spostamento della linea degli apsidi, la variazione dell’eccentricità dell’orbita, la variazione dell' inclinazione dell’asse terrestre.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità