Ominide 13147 punti

Sole

Il sole è una stella sferica luminosissima, la più vicina a noi, sebbene disti all'incirca 150 milioni di km. Il suo diametro è 109,3 volte quello della Terra, cioè pari a circa 1.400.000 Km. Anche se a noi appare enorme e luminosissimo, rispetto ad altre stelle è una stella di media grandezza. Dal punto di vista strutturale il Sole viene distinto in nucleo, fotosfera, strato invertente, cromosfera e corona solare.
Il nucleo è la del parte Sole che a noi rimane nascosta, quindi sconosciuta, e si suppone che la materia da cui esso è costituito debba trovarsi ad una temperatura valutabile a milioni di gradi.
La fotosfera è la superficie solare, l'involucro esterno che racchiude il nucleo e che risplende di luce viva. All'osservazione la fotosfera rivela una struttura non uniforme, caratterizzata da granulazioni luminosissime (grani di riso) e da chiazze più o meno scure e numerose, le cosiddette macchie solari, che vengono considerate come sedi di forze magnetiche ed elettriche.

L'atmosfera del Sole è formata da tre strati gassosi: lo stato invertente, la cromosfera e la corona solare.
Lo strato invertente, aderente alla fotosfera, rappresenta l'involucro più basso e più denso dell'atmosfera solare, contenente gas e vapori metallici.
La cromosfera costituisce lo strato medio dell'atmosfera solare, formato essenzialmente da idrogeno ed elio; questo involucro gassoso si può osservare durante le eclissi totali del sole.
La corona solare ha uno spessore di 300. 000 Km e costituisce l'alta atmosfera solare.
Il Sole, che non è un corpo rigido, ma una massa essenzialmente fluida, ha una temperatura esterna di circa 6000°C e fornisce energia a tutto il sistema planetario. Infine anche il Sole ha un movimento di rotazione intorno al proprio asse, per compiere il quale impiega circa 25 giorni nelle zone equatoriali e 34 giorni in quelle polari.

Pianeti

Nello spazio ruotano i pianeti, i cui movimenti sono regolati da leggi precise. Essi, oltre a ruotare intorno al Sole (movimento di rivoluzione), effettuano un movimento di rotazione intorno al proprio asse, (moto di rotazione) tutti nello stesso verso della Terra, eccetto Venere e Urano, la cui rotazione avviene in senso contrario e viene perciò detta retrograda. La durata del movimento di rotazione varia da pianeta a pianeta e si compie in uno spazio di tempo definito giorno, dunque la durata del giorno non è uguale per tutti i pianeti.
I pianeti maggiori finora conosciuti sono nove e, in ordine di distanza crescente dal Sole, vengono chiamati: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone.

Essi sono molto diversi tra loro per dimensione e natura: quelli più piccoli (Mercurio, Venere, Terra e Marte) vengono definiti pianeti terrestri per la loro analogia con la nostra Terra, mentre quelli più grandi (Giove, Saturno, Urano e Nettuno) sono detti pianeti solari per la loro composizione più simile al Sole.
Da una ricerca condotta separatamente da due gruppi di ricercatori dell'Università della Louisiana, negli Usa, e della Open University britannica, si è giunti ad identificare oltre Plutone un gigante nascosto, "Pianeta X", un nuovo pianeta, tre volte più grande di Giove (ma forse anche nove volte maggiore) che ruoterebbe lontanissimo dal Sole, immerso in quel serbatoio di comete battezzato "nube Oort" che circonda il Sistema solare. Gli scienziati pensano possa trattarsi anche di un astro con una bassa luminosità chiamato "nana bruna".

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email