Habilis 1829 punti

Struttura del Sole

La stella da cui riceviamo luce e calore è una sfera con raggio di circa 700000 km: circa 110 volte più grande di quello terrestre. Il sole ha una densità media d=m/V (cioè il rapporto tra la sua massa m e il suo volume V) di 1,4 g/cm3(cubi), mentre la densità media della Terra è circa 4 volte maggiore.

Questa differenza è dovuta al fatto che il sole è un'enorme massa di sostanze gassose, costituita sopratutto da idrogeno ed elio, mentre la terra è prevalentemente rocciosa. Il sole è una potentissima fonte di energia: in un solo secondo ne emette più di quanta l'intera umanità ne abbia consumata in tutta la sua storia. Ma come la produce? Esattamente come le altre stelle: attraverso la fusione termonucleare, che trasforma l'idrogeno del nucleo solare in elio.

Quanto durerà il carburante che il sole ha a disposizione?

La trasformazione dell'idrogeno in elio è in atto da almeno cinque miliardi di anni e si ritiene che ne saranno necessari ancora altrettanti prima che tutto l'idrogeno del nucleo si trasformi in elio.

Come è fatto il sole?
In questi ultimi decenni, i dati raccolti da numerosi osservatori hanno permesso di individuare la struttura esterna del sole, cioè quella visibile. Le leggi della fisica, applicate hai dati conosciti (dimensioni, massa, densità, ecc.), hanno invece consentito di ricostruirne la struttura interna.

Per comodità dividiamo la struttura del sole in più parti e in involucri concentrici, pur tenendo presente che sono tutti gassosi non esistono limiti precisi. Dall'interno verso l'esterno si distinguono: il nucleo, la zona radiativa, la zona convettiva, la fotosfera (cioè la superficie visibile) e un'atmosfera, distinta a sua volta in due strati: cromosfera e corona.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità