Ominide 847 punti

SISTEMA DI RIFERIMENTO

Per definire l’esatta posizione di un punto sull’ellissoide i geografi hanno utilizzato un sistema di riferimento fatto da meridiani e paralleli. I paralleli sono circonferenze generate dall’intersezione con la superficie terrestre di piani perpendicolari all’asse di rotazione. Sono quindi circonferenze che diminuiscono sempre di più a mano a mano che si avvicinano ai poli, mentre quella che passa per il centro della terra è il parallelo più grande ed è definito Equatore. L’equatore divide la terra in 2 emisferi: Emisfero Boreale e Emisfero Australe. In tutto ci sono 180 paralleli (90 a nord e 90 a sud dell’equatore).
I meridiani invece sono circonferenze generate dall’intersezione con la superficie terrestre di piani passanti per i poli e perpendicolari all’equatore (sono 360, uno per ogni grado dell’angolo giro). Sono tutte circonferenze di uguale raggio, anche se noi come meridiano consideriamo la semicirconferenza avente per estremi i due poli. Come meridiano fondamentale è stato scelto quello che passa per Greenwich. Il meridiano opposto ad un altro meridiano, col quale forma quindi un angolo di 180°, è definito antimeridiano. Dall’intersezione di meridiani e paralleli abbiamo il reticolato geografico.

Inoltre come sistema di riferimento abbiamo la latitudine e la longitudine.
-La latitudine è la distanza angolare di un punto dall’equatore misurata in gradi e frazioni di gradi, si parla di latitudine nord e sud rispetto all’equatore e varia da 0 °a 90°.
-La longitudine è la distanza angolare di un punto dal meridiano di Greenwich misurata in gradi e frazioni di gradi.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email