I pianeti esterni ed esterni

I pianeti si distinguono in pianeti interni (Mercurio, Venere, Terra, Marte) e pianeti esterni (Giove, Saturno, Urano, Nettuno). Tra i pianeti esterni vi era anche Plutone, ma a causa della troppa lontananza dal Sole, non viene più considerato tra i pianeti del Sistema Solare La divisione tra i pianeti esterni e quelli interni è determinata dalla fascia di asteroidi costituita da oggetti di forma irregolare.

Composizione:
I pianeti interni sono principalmente rocciosi formati da minerali detti silicati il cui composto è la silice (SI02)

I pianeti esterni, invece, sono composti prevalentemente da gas come l'idrogeno e l'elio, elementi più leggeri e volatili

Densità:
I pianeti interni sono più densi, fatti di roccia solida

I pianeti esterni, invece, sono poco densi, fatti di ghiaccio e gas. E' tuttavia presente un nucleo solido.

Atmosfera:
Nei pianeti interni non è sempre presente e poco spessa. Infatti, nei pianeti più vicini al Sole, le particelle di gas, a causa del calore, si muovono velocemente e quindi sfuggono alla forza gravitazionale del Sole

Nei pianeti esterni, invece, è sempre presente e spessa sia per la grande massa dei pianeti, sia perché sono abbastanza lontani dal Sole.

Temperatura:
I pianeti interni sono molto caldi per la loro vicinanza al Sole

I pianeti esterni, invece, sono freddi a causa della lontananza dal Sole.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email