Ominide 6603 punti

Giove

Giove, un vero gigante tra i pianeti, ha una massa che è due volte e mezzo quella di tutti gli altri pianeti, i satelliti e gli asteroidi del Sistema Solare messi insieme; in effetti, se Giove fosse stato solo dieci volte più grande, sarebbe potuto diventare una piccola stella. Ciononostante, la massa di Giove è solo 1/800 di quella del Sole.

La struttura e i satelliti di Giove

Osservato al telescopio o con un binocolo, Giove appare ricoperto da bande alternate di nubi variopinte disposte parallelamente all'Equatore.
La struttura che, fin dalla sua prima osservazione, ha sorpreso di più è la Grande Macchia rossa situata nell'emisfero meridionale.
Si tratta di una tempesta ciclonica che ruota in senso antiorario, alimentata da due correnti atmosferiche che scorrono in verso opposto. Come illustrato nella stessa figura, a generare le bande chiare e scure che si alternano sulla superficie del pianeta gigante sono sistemi di venti.

Le aree più chiare sono zone di correnti ascensionali in cui i gas in risalita si raffreddano; per poi precipitare in corrispondenza delle bande scure.
L'atmosfera di Giove, composta principalmente da idrogeno ed elio, contiene in misura minore anche metano, ammoniaca, acqua e composti dello zolfo.
A causa della sua massa, e quindi dell'enorme forza di attrazione gravitazionale che Giove esercita, 1000 km al di sotto delle nubi la pressione atmosferica è sufficiente a liquefare l'idrogeno gassoso.
Di conseguenza, si pensa che la superficie di Giove sia una specie di enorme oceano di idrogeno liquido.
Mano a ma no che si scende in profondità, circa a metà strada tra la superficie e il centro del pianeta, la pressione assume valori talmente elevati da provocare la trasformazione dell'idrogeno liquido in idrogeno metallico liquido.
Si ritiene, inoltre, che Giove abbia un nucleo composto da materiali rocciosi e metallici con una massa pari ad alcune volte quella della Terra.
Il pianeta è dotato anche di un sistema di anelli composti di piccole particelle scure, simili per dimensioni a particelle di fumo.
Il sistema satellitare di Giove è formato da 63 elementi. Ognuno dei quattro satelliti più grandi, Callisto, Ganimede, Europe e Io, scoperti da Galileo, ha una composizione sensibilmente diversa e rappresenta quindi un "mondo" geologico a sé.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email