pser di pser
Ominide 5819 punti

DIAGRAMMA H - R E DISTANZE SIDERALI

La stella ha un suo ciclo vitale ed una sua evoluzione: essa nasce, trascorre la sua vita e poi muore, come nel caso del sole che quando morirà arriverà ad inglobare anche la Terra. L’evoluzione della stella è stata rappresentata da due astronomi, Hertzsprung e Russell, che hanno dato vita al diagramma H-R, costituito da due assi cartesiani, dove l’asse delle ascisse rappresenta la temperatura decrescente, mentre quello delle ordinate la magnitudine assoluta. In tale rappresentazione si nota come al centro troviamo una fascia posta diagonalmente, chiamata sequenza principale, in cui le stelle passano il 90% della loro vita e che consiste in una fase di equilibrio.
Al di fuori di questa fascia troviamo delle stella anomale come le giganti e le supergiganti rosse, chiamate così perché hanno un diametro maggiore rispetto alle altre stelle, e che hanno la stessa temperatura di quelle della fascia principale ma sono più luminose e le nane bianche, che hanno la stessa temperatura delle altre stelle, ma sono più piccole e meno luminose a causa del diametro inferiore. Vi sono anche delle unità di misura che servono per misurare la distanza delle stelle, dette unità siderali: l’anno luce, il parsec e l’unità astronomica. L’unità astronomica rappresenta la distanza media terra – sole che è di circa 150 milioni di chilometri, l’anno luce è lo spazio percorso dalla luce nel giro di un anno ossia S = V * T = 300000 * 3156000 ( secondi in un anno )= tre trilioni e mezzo di chilometri, mentre il parsec sono 3.16 anni luce.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email