Habilis 4709 punti

La crosta continentale

La tettonica studia anche le strutture primarie caratteristiche della crosta terrestre, determinate dall’azione delle forze endogene. Gli elementi strutturali della crosta continentale sono:
• i cratoni, che costituiscono il nucleo stabile e antico dei vari continenti; al loro interno si distinguono gli scudi (resti di antiche catene montuose smantellate dall’erosione, costituiti da rocce magmatiche e metamorfiche) e i tavolati (aree pianeggianti che si estendono intorno agli scudi, formati da materiali erosi dagli scudi stessi);
• gli orògeni, catene montuose che formano fasce allargate disposte ai margini dei cratoni, originatesi in seguito alla collisione tra le placche litosferiche;
• le fosse tettoniche, sistemi di faglie dirette associate a un’intensa attività vulcanica, presenti in zone di sprofondamento e distensione della crosta terrestre;
• i margini continentali, che segnano il limite tra la crosta continentale e quella oceanica, formati dalla piattaforma e dalla scarpata continentali. I margini attivi coincidono con i margini di placca lungo i quali avviene la subduzione, sono instabili e localizzati in prossimità delle fosse oceaniche. I margini passivi sono situati nella zona centrale delle placche e sono caratterizzati da maggiore stabilità.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email