Video appunto: Simboli delle prime comunità cristiane

Simboli delle prime comunità cristiane



I simboli cristiani sono stati da sempre l'identificazione del cristiano nel rapporto tra fede e arte.
L'esistenza del Cristianesimo nei primi secoli, perseguitava i credenti, costretti così a vivere la propria Fede nel segreto. È da questa situazione che nasce l'esigenza di inventare un linguaggio criptato, in questo modo i persecutori non potevano capire né di chi si trattasse e né di cosa, ed allo stesso momento i cristiani potevano esprimere liberamente la loro fede.

Il simbolo del pesce posto sulle porte e sui sarcofagi cristiani indicava in maniera criptata la presenza dei cristiani o dove giaceva il corpo di un credente.

Poi, tra i simboli, c’era anche una sequenza di lettere greche. Questo simbolo è importantissimo in quanto è considerato un termine fondamentale per la Fede cristiana, infatti si tratta di un acrostico cioè vengono prese la prima lettera di ogni parola che compone la frase, e così si sviluppa una frase di denso compiuto, che in questo caso si tratta di un vero e proprio dogma di Fede per i credenti.
Un altro simbolo di queste comunità è la croce greca o croce quadrata, che è una croce formata da quattro bracci perpendicolari di uguale misura. Questo tipo di croce ebbe grande diffusione nell'Alto Medioevo e fu la croce più comune nella prima Cristianità.