Ominide 8064 punti

Foscolo, Ugo – Vita

Ugo Foscolo nacque nel 1778 a Zacinto, oggi Zante, da padre veneziano e madre greca. Il fatto di essere nato in terra greca ha avuto una grande importanza per il poeta, il quale, si sentì molto legato alla civiltà classica. Infatti, l’isola in cui nacque rimase sempre nella sua memoria come simbolo di serenità, bellezza, gioia vitale e fu cantata più volte nelle sue poesie.
Alla morte del padre, a causa di problematiche economiche, Ugo Foscolo si trasferì a Venezia. Inizialmente conosceva poco la lingua italiana. Iniziò a studiare ed ebbe subito una notevole cultura.
Ugo Foscolo iniziò a scrivere i suoi primi versi e nonostante la sua povertà acquistò una certa fama nella società veneziana.
Dal punto di vista politico, era entusiasta dei principi della Rivoluzione francese ed assunse posizioni politiche libertarie ed egualitarie. Tuttavia, ciò lo portò ad avere dei problemi con il governo della Repubblica di Venezia e, per sfuggire ai sospetti, abbandonò la città rifugiandosi sui colli Euganei.

Nel frattempo, le armate napoleoniche avanzavano nell’Italia del Nord, così, Foscolo fuggì a Bologna e si arruolò nelle truppe della Repubblica aspadana. In questo periodo pubblicò un’ode “A Bonaparte liberatore”, in cui esaltava il generale francese come portatore di libertà.
Foscolo tornò in seguito a Venezia e si impegnò attivamente nella vita politica.
Dopo che Napoleone cedette la Repubblica Veneta all’Austria, Foscolo lasciò nuovamente Venezia e si trasferì a Milano, vivendo in modo traumatico il tradimento di Napoleone.
Foscolo muore in povertà nel 1827 a Turham Green.

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email