Ominide 914 punti

Ugo Foscolo: descrizione de "Le ultime lettere di Jacopo Ortis"

“ Le ultime lettere di Jacopo Ortis ” fu la prima opera fondamentale scritta da Ugo Foscolo nell’ arco di un ventennio e che si plasmò su un’ altra opera già conosciuta, “ I dolori del giovane Werther ” di Johann Wolfgang Goethe.
Come in quest’ ultima opera, la storia raccontata da Ugo Foscolo parla di un giovane che arriva a suicidarsi per amore di una donna, poiché questa era stata promessa ad un altro uomo.
Nell’ opera di Foscolo sono presenti molti elementi autobiografici. L’ opera, che si presenta sottoforma epistolare, presenta parecchie lettere che veramente Foscolo aveva inviato ad alcune donne.
Certi amori di cui tratta prendono spunto dalle proprie vicissitudini amorose. Addirittura certi nomi, come quello di Teresa (la protagonista), ricordano persone realmente esistite, infatti il nome Teresa richiama alla mente Teresa Pikler, moglie del poeta Vincenzo Monti, di cui lui ne era innamorato.

La differenza sostanziale tra l’ opera di Foscolo e quella di Goethe è che il protagonista di Foscolo si uccide non solo per amore, ma anche per la forte delusione provata alla caduta di Venezia nelle mani degli Austriaci.
Sotto questo punto di vista Jacopo Ortis si identifica in Ugo Foscolo.

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email