judy29 di judy29
Ominide 530 punti

Ugo Foscolo: le ultime lettere di Jacopo Ortis


E’ un romanzo epistolare autobiografico ispirato a “I dolori del giovane Werther” di Goethe. Il protagonista (alter ego di Foscolo), patriota, dopo la cessione di Venezia all’Austria con il trattato di Campoformio del 1797, si rifugia sui colli Euganei per sfuggire alle persecuzioni e scrive una serie di lettere all’amico Lorenzo.
Sui colli Euganei si innamora di Teresa, già promessa ad Odoardo. La disperazione amorosa lo spinge ad un pellegrinaggio in Italia. La notizia del matrimonio di Teresa lo fa ritornare in Veneto dove vedere per l’ultima volta la madre e si uccide.
Del Werther riprende il conflitto tra l’intellettuale e la società. Il conflitto sociale, oltre sul piano privato, si misura anche su quello politico.
I dolori del giovane Werther: la passionalità, lo slancio di cuore dell’artista sono respinti dalla borghesia fondata sulla razionalità, sul calcolo e sull’ordine. Ma l’artista è respinto anche dall’aristocrazia, chiusa alle novità per difendere i propri privilegi. E’ Stato scritto prima della Rivoluzione.
Le ultime lettere di Jacopo Ortis: Jacopo sente la mancanza di una patria, un tessuto sociale e politico in cui inserirsi. L’Italia passa sotto il regime napoleonico tirannico. C’è la disperazione nata dalla delusione rivoluzionaria, dalle speranze patriottiche e democratiche tradite. L’unica soluzione è la morte. Il suicidio di Jacopo non è segno di debolezza, ma è una conferma della delusione. E’ stato scritto dopo la Rivoluzione.
Nell’Ortis è presente anche la ricerca di valori positivi: la famiglia, gli affetti e la poesia. L’opera ppare come un monologo in cui il protagonista esprime meditazioni filosofiche e politiche con pathos ed orazioni. E’ scritta in prosa aulica con tensione al sublime, la sintassi è complessa, sul modello classico.
Parallelo all’Ortis è il “sesto tomo dell’io” in cui, a differenza del primo, l’atteggiamento di Foscolo è umoristico, con distacco ironico.

Temi delle Ultime lettere di Jacopo Ortis

• Proiezione del poeta in una figura eroica sventurata e tormentata
• Conflitto con il “reo tempo”
• Il “nulla eterno” come alternativa
• Esilio come condizione politica ed esistenziale
• Il rapporto con la terra materna
• Il valore eternatore della poesia
• Passione politica e passione amorosa
Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email