Ominide 2892 punti

Metrica

La metrica italiana si fonda sul ritmo accentuativo, e ci sono delle sillabe toniche accentuate e delle sillabe non accentuate.
Il verso italiano è fissato da un numero fisso di sillabe. Il latino si fonda su un ritmo quantitativo quindi non conta il nuemero di sillabe (anche pervhè una lunga vale due brevi).
Arsi è dove cade l'accento, tesi dove non cade l'accento.

Una sillaba può essere lunga breve o ancipite (cioè sia lunga che breve).
Dove va messa l'accento si capisce da:
La quantità delle sillabe si capisce dagli accenti che determinano la lettura.
Si chiamano sillabe aperte quelle che terminano per vocale, si chiamano chiuse quelle che terminano per consonante. Le sillabe aperte possono essere lunghe o brevi a seconda se la vocale è lunga o breve, le sillabe chiuse sono sempre chiuse. Sono lunghi sempre i dittonghi. Una vocale è lunga se è seguita da una o più consonanti anche disposte su due parole.

Positio debilis: quando le due consonati sono una muta e una liquida non è detto che la vocale non si allunghi.
Vocalis ante vocalem corripitur: una vocale davanti a un'altra vocale si abbrevia
La H non conta, non contano i gruppi qu e gu.
Le sillabe finali che escono in vocale sono generalmente lunghe tranne la E.
Le sillabe finali che escono in consonatnte sono brevi.
Se la consonante è S (as, os, es) sono lunghe.


Si chiama "piede" l'unità ritmica del verbo.Arsi è dove cade l'accento, tesi dove non cade l'accento.
Nell'esametro ci sono 3 tipi di piede
1) Dattillo (-uu//-uu//-uu//-uu//-uu//-uu) è composto da 6 piedi. I primi quattro possono essere spondei, l'ultimo può essere uno spondeo o un trocheo. Ci sono 2 accenti fissi sulla prima sillaba e sulla penultima. Il quinto piede in genere è un dattico se è uno spondeo si dice spondaico.
2)Spondeo(--)
3)Trocheo (-u)

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email