Ominide 481 punti

Le chansons de geste


Tra il XI e il XIII secolo in Francia inizia a diffondersi una nuova produzione letteraria con temi principali le imprese di guerra e dei suoi eroi. Sorgono le chansons de geste (letteralmente ‘canzoni delle gesta’), le quali ci sono arrivate quasi tutte in forma anonima e scritte in lingua d’oil (il volgare parlato nella zona nord della Francia)
Chansons= canzoni, allude al fatto che queste venivano cantate
geste= imprese compiute
Gran parte di queste opere si concentra sulla figura di Carlo Magno e sui suoi paladini. C’è perciò una base della narrazione storica ma non c’è fedeltà alla storia stessa. Le vicende trattate sono scritte sotto una sorta di luce ‘leggendaria’ sulla realtà dei tempi del sovrano ma vengono improntate sulla mentalità del presente (ossia dell’attuale VIII- IX secolo). Le chansons de geste fanno trasparire la visione della vita e dei valori della classe feudale al massimo della sua potenza

Caratteristiche principali


Le chansons de geste erano trasmesse oralmente, cantate davanti ad un pubblico con accompagnamento musicale.
Versi: decasillabi
Strofe: lasse
legati dalla ricorrenza delle stesse vocali dopo l’accento tonico nelle parole finali (assonanze)

Insieme a queste opere nasce e si delinea una nuova forma di intellettuale: quella del giullare.
Non si direbbe ma è una figura abbastanza complessa infatti:
- Può essere un semplice giocoliere che va di piazza in piazza in cerca di un pubblico popolare
- Può essere un poeta molto acculturato che è accolto nelle corti destinato ad un pubblico più elevato
Le chansons de geste solitamente si raggruppano in cicli attorno a quello che è chiamato ‘lignaggio’ ossia attorno ad una famiglia / discendenza nobiliare

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email