Ominide 1131 punti

I Malavoglia


I Malavoglia: famgilia di pescatori
Malavoglia: appellativo/pseudonimo che inverte la caratteristica della famiglia molto lavoratica

1863, Aci – Trezza

Padrn 'Ntoni
Bastianazzo La Longa

'Ntoni
Luca
Alessi
Lia
Mena

La molla che mette in moto il progetto di scrivere un nuovo racconti di ambientazione popolare è data dal favore di pubblico incontrato da Nedda.
Nel 1875 Verga invia all'editore alcune pagine di un nuovo lavoro: un bozzetto marinaresco, che si doveva intitolare Padron 'Ntoni. Nel 78 annuncia a Capuana l'abbandono del bozzetto per una nuova opera che avrà il respiro di un romanzo: nell'81 pubblica I Malavoglia.

Vicenda e personaggi:
la vicenda ha inizio nel 1863, poco dopo l'Unità d'Italia. Si svolge ad Aci Trezza, un remoto villaggio di pescatori vicino a Catania. I Malavoglia, soggetto collettivo del romanzo, sono una famiglia di pescatori proprietari di una barca, la Provvidenza, e di una casa "la casa del nespolo". Capofamiglia è il nonno, Padron 'Ntoni, padre di Bastianazzo; dal matrimonio di quest'ultimo con Murazza, sono nati cinque nipoti: 'Ntoni, Mena, Luca, Alessi, Lia.

Trama:
per iniziativa di Padron 'Ntoni la famiglia si avventura in un'impresa commerciale: il trasporto per mare di un carico di lupini. La riuscita dell'affare garantirà sicurezza economica all'intera famiglia, e la nuova prosperità sarà coronata dal matrimonio di Mena con Brasi, figlio del ricco pescatore Fortunato Cipolla (la ragazza è però innamorata del carrettiere Alfio). Ma la sciagura è nell'aria: il nipote maggiore 'Ntoni è lontano perché partito per la leva militare e il padre Bastianazzo muore nel naufragio della barca. Resta un grosso debito da saldare, dato che i lupini sono stati comprati a credito dallo zio Crocifisso, l'usuraio del paese: non solo la famiglia non ha soldi, ma ha anche perso la barca, mezzo per lavorare e guadagnare.
Il fallimento dell'operazione commerciale avvia una sequenza impressionante di disgrazie: il senso morale di Padron 'Ntoni è così rigoroso che lo induce a vedere la casa del nespolo, simbolo dell'unità e dello stato sociale della famiglia, per pagare il debito; la perdita della proprietà manda a monte il matrimonio di Mena; giunge notizia della morte di Luca, che ha sostituito il fratello come soldato, nella battaglia navale di Lissa; poco dopo la madre Murazza muore di colera.
Di fronte al ripetersi delle avversità e alla vanità dei sogni di ripresa, il giovane 'Ntoni, tornato profondamente mutato dalla vita militare, si dà al contrabbando e finisce incarcerato per aver accoltellato il brigadiere don Michele. Il processo rende pubblica la relazione tra Don Michele e Lia: disonorata, fugge in città, dove finisce per prostituirsi.

Alessi, rimasto fedele alle tradizioni, sposa l'operosa e docile Nunziata e prosegue l'inesausta lotta contro le avversità in cui consiste l'eroismo delle digure verghiane: grazie al suo lavoro riesce a riacquistare la casa del nespolo e a ricostruire l'unità familiare. Ma il parziale lieto fine non nasconde la disgregazione di questo arcaico nucleo famigliare: i Malavoglia raccontano il loro progressivo e inarrestabile tramonto.

Attorno alla famiglia brulica il villaggio di Trezza, pettegolo, curioso, attraverso i suoi commenti si ha una narrazione molto espressiva. Attraverso il chiacchiericcio del coro, protagonista del romanzo tanto quanto i Malavoglia, emergono numerosi motivi e diversi toni che danno forte unità strutturale e stilistica al romanzo.

L'azione va dal 1863 al 1877-78.
Eventi storici: battaglia navale di Lissa, 1866, in cui muore Luca, epidemia di colera, 1867, in cui muore Murazza.

Vi sono problemi tipici della questione meridionale: contrapposizione tra repubblicani e clericali, contrari all'Unità, imposizione di dazi impopolari, usura e contrabbando.

Lo spazio in cui si svolgono le vicende è quello di Aci Trezza. I punti di riferimento sono i luoghi famigliari ai personaggi: la piazza, la farmacia, l'osteria.

Sezione
Eventi narrati
Tempo della storia
Tempo del racconto
Capp. I-IV
Il giovane 'Ntoni parte per al leva; acquisto dei lupini da parte di Padron 'Ntoni; naufragio della Provvidenza: muore Bastianazzo e il carico va perduto
Dal dicembre 1863 (partenza 'Ntoni) a settembre 1865 (acquisto lupini); in quattro giorni matura l'azione drammatica fino al naufragio

Sommario iniziale che riassume l'antefatto; dilatazione e rallentamento temporale: ogni capitolo copre più o meno l'arco di un giorno
Capp. V-X
Padron 'Ntoni tenta di opporsi alla rovina della famiglia, ma avvengono molte disgrazie:
muore Luca nella battaglia di Lissa; va a monte il fidanzamento di Mena; secondo naufragio della barca; vendita della casa del Nespolo
15 mesi: dall'autunno 1865 alla fine del 1866
Condensazione e accelerazione del ritmo narrativo: 15 mesi narrati in 6 capitoli
Capp. XI-XV
Ritorno di 'Ntoni e perdizione sua e di Lia; recupero della casa del nespolo da parte di Alessi e morte di Padron 'Ntoni; partenza definitiva di 'Ntoni da Trezza
Dal 1867 al 1877-78
Condensazione della narrazione con sommari ed ellissi; oltre 10 anni narrati in 5 capitoli

Hai bisogno di aiuto in Giovanni Verga?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità