Tutor 42236 punti

descrizione di ateo e di ateismo


Ateo


E' ateo colui che non riconosce l'esistenza di Dio e che dunque per questo motivo non crede in Dio.

Ateismo


“Ateismo” è un termine derivante dal greco antico ἄθεος, (àtheos), composto da alfa privativo, “senza”, e θεός, dio, letteralmente quindi “senza dio”, è un atteggiamento filosofico e religioso che nega l’esistenza di Dio: in particolare, nega l’esistenza di una qualsiasi entità superiore che abbia il potere di agire in maniera causale sul mondo e sulla vista umana. In questo senso l’ateismo si configura come una negazione di qualunque forma di religione in sé.
L’ateismo adduce a diverse ragioni per sostenere l’inesistenza di una qualsiasi entità “divina”. La prima fra tutte è quella che siamo fatti di materia e che non ci sono prove a sostegno che qualcosa possa sopravvivere alla morte fisica: essenziale per questo punto fu la teoria evoluzionistica di Darwin, che, scovando “l’origine delle specie” nella genetica e nell’evoluzione, ha spiegato lo sviluppo umano in termini di casualità e non di intervento divino esterno. Altri scienziati hanno sostenuto la stessa tesi: il biologo Jacques Monod ha dimostrato che le mutazioni genetiche, uno dei fattori che hanno permesso l’evoluzione della specie, sono del tutto casuali, e il biologo molecolare Motoo Kimura afferma a sua volta che a livello molecolare tutte le mutazioni sono frutto del caso.
Una seconda ragione a sostegno dell’inesistenza di Dio risiede nella mancanza di prove: secondo l’ateismo, non esistono prove sufficienti a dimostrare l’esistenza di un’entità superiore. È anche vero, però, che non esistono nemmeno prove del contrario, cioè prove che Dio non esista. Tuttavia, le religioni esistenti non sarebbero state in grado di dimostrare l’esistenza di Dio in maniera soddisfacente, e soprattutto peccano di incoerenza. Infatti, gli atei sostengono che esistono moltissime religioni, ognuna con una propria struttura, e che se in effetti fosse esistita una verità assoluta riguardo a Dio prima o poi essa sarebbe stata scoperta; le religioni, inoltre, attribuiscono a Dio capacità e attributi a volte contraddittori, come quella dell’onnipotenza: se Dio è onnipotente, perché non interviene per fermare il male? E se non interviene di sua spontanea volontà, vuol dire dunque che è malvagio?
Oggigiorno esistono diversi tipi di ateismo. L’ateismo forte nega qualsiasi possibilità che Dio esista, e anzi considera falsa a priori qualsiasi affermazione che sostenga l’esistenza di un’entità soprannaturale. L’ateismo debole sostiene semplicemente che non ci sono abbastanza prove scientifiche valide per dimostrare l’esistenza di Dio. L’ateismo comportamentale, per ultimo, fa riferimento alle persone che agiscono come se Dio non esistesse, pur non negando totalmente la possibilità della sua esistenza.

A cura di Suzy90.

Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email