Corra96 di Corra96
Habilis 3571 punti

La riproduzione dei lieviti

La riproduzione dei lieviti può essere sessuata o asessuata.
La riproduzione asessuata può avvenire per:
o Gemmazione (prevalentemente), in cui la cellula madre del lievito subisce una mitosi e si forma una protuberanza laterale in cui migra uno dei nuclei, mentre si accresce questa protuberanza si separa dalla cellula madre;
o Scissione (tipica gen. Schizosaccharomyces).
La riproduzione sessuata si verifica attraverso la produzione di spore, che generalmente sono molto resistenti. I lieviti a seconda che producano o meno spore di origine asessuata si dividono in:
o Lieviti sporigeni, come gli Ascomiceti, dalla cui riproduzione sessuata si forma uno zigote che si trasforma in asco, cioè una struttura contenente le ascospore (il cui numero in genere è di 4, ma può variare in multipli di 4 oppure in numero inferiore). Anche i Basidiomiceti sono sporigeni, ma in minor numero rispetto agli Ascomiceti;

o Lieviti asporigeni, come i Deuteromiceti, che non hanno riproduzione sessuata e si riproducono solo per via asessuata.
Esempio di ciclo di sviluppo di un Saccaromicete (Saccharomyces cerevisiae)
Questo fungo si riproduce asessualmente per gemmazione, originando nuove cellule di lievito aploidi. Inoltre anche dalle ascospore per gemmazione possono formarsi altre cellule aploidi. Quando le condizioni sono idonee per unione di due cellule aploidi si ha lo sviluppo dello zigote diploide. Gli zigoti non diventano aschi, ma si dividono per gemmazione. Questo processo si ripete più volte fino a quando, in condizioni favorevoli, le cellule di lievito ancora diploidi per meiosi si trasformano in aschi contenenti 4 ascospore.

Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email